Come scegliere un falegname

Devi scegliere il falegname in Puglia, a Bari? Troverai una vasta lista di professionisti e nomi improvvisati, meglio evitare il “cugino bravo” degno montatore di materiale scandinavo, dato che fare l’artigiano è altra storia.

La prima domanda da porsi ricade sulla tipologia di mobile e legno sul quale dobbiamo intervenire. I falegnami non sono tutti uguali, la maggior parte sono specializzati per settori, essenze o stili e rispettano la concorrenza. Per un mobile in stile Liberty risalente al ‘900 ipotizzerei un bravo restauratore con esperienza comprovata in lavori vintage, spesso le piccole e vecchie botteghe nel centro cittadino sono specializzate in restauri dato che la borghesia dello scorso secolo risiedeva solitamente nei palazzi meglio decorati del centro storico. A differenza di quanto appena esaminato, un’arredo contemporaneo presumibilmente troverà nascita, presso botteghe dedicate con decenni di esperienza in lavori artigianali;

Il recente stallo del mercato immobiliare, ha scremato ulteriormente la presenza a livello territoriale delle piccole botteghe e laboratori, alcuni dei quali si sono costantemente aggiornati nel corso degli anni tramite le richieste artistiche e architettoniche del mercato; sono queste realtà che rappresentato le eccellenze del mestiere.

La scelta del professionista da contattare dovrebbe variare in base al tipo di lavoro da svolgere, ad esempio: l’importanza della lavorazione, la scelta del materiale, la relativa attrezzatura e metodi utilizzati, e non per ultimo, gli anni di esperienza nel mestiere, sono i fattori principali che nella maggior parte dei casi fanno la differenza per un lavoro a regola d’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *